Home » Allenati » Tennis: miglioriamo la velocità e la resistenza

Tennis: miglioriamo la velocità e la resistenza

L_0530_8Se il tennis è il vostro sport e volete migliorare le vostre performance grazie ad una buona preparazione fisica, ci sono delle considerazioni che dovete assolutamente tener presente.

Il tennis è uno sport che più di altri richiede dei movimenti specifici in cui il busto esegue principalmente delle torsioni e delle inclinazioni, le gambe effettuano salti, flessioni, fungono da spinta e sono necessarie per gli spostamenti sul campo; un solo braccio (siate voi destri o mancini) viene utilizzato per assestare i colpi (l’altro braccio è usato solamente come supporto nel rovescio o nel servizio e per bilanciare l’esecuzione dei colpi) con l’aiuto della spalla che effettua movimenti di oscillazione ed extrarotazione.

Ecco alcuni esercizi che potranno darvi benefici dal punto di vista della forma fisica, della velocità, della resistenza, della potenza e della forza.

Ho deciso di pubblicare una serie di articoli mirati ad ogni specifica esigenza.

In questo primo articolo darò dei consigli su come migliorare velocità e resistenza.

Una dote fondamentale di un tennista è la velocità.

Più si è veloci e più si diventa pericolosi per l’avversario.

Ma correre in lungo e in largo per il campo è stancante e se consideriamo che tale azione va ripetuta per più set, che a volte durano ore, ci accorgeremo che la velocità da sola non sufficiente, ovvero nel tennis la velocità non può prescindere dalla resistenza.

Una forma fisica non all’altezza si ripercuoterà inevitabilmente sul vostro gioco.

Un tennista stanco e lento non può essere nè potente nè preciso, nè tanto meno vincente.

Vediamo dunque come migliorare la forma fisica in termini di velocità e resistenza.

1) Scatti sui 30 metri

L’obbiettivo è quello di migliorare la velocità sulla corta distanza, caratteristica fondamentale per quei giocatori che amano il serve & volley. Su una pista di atletica oppure su uno spazio aperto non trafficato e con una superficie piana, definite una distanza di 30 metri.

Esempio:

images

– Effettuare uno scatto al massimo della vostra possibilità

– Voltarsi e scattare fino al punto di partenza

– Riposare per da 45 secondi a massimo 1 minuto

– Ripetere più volte.

2) Raccogli le palline sparse

Questo esercizio vi permetterà di migliorare sia la velocità sia la resistenza e vi permetterà di ottenere anche una maggiore flessibilità.

tennis-balls

Esempio:

– Sparpagliate delle palline da tennis su un prato o su una superficie di cemento omogenea.

– Munitevi di un cesto ed effettuate quindi degli scatti verso ogni pallina che deve essere raccolta e riportata al cesto.

Diciamo che avete usato 20 palline e che le avete posizionate in punti predefiniti… Potreste pensare di cronometrare quanto tempo impiegate a riportare le 20 palline nel cesto e dopo un riposo di qualche minuto, potreste ripetere l’esercizio cercando di impiegare meno tempo.

3) Interval training

Questo è il classico metodo utilizzato in varie discipline che permette di migliorare velocità e resistenza e consiste nell’alternare brevi scatti al massimo della velocità con corse a ritmo più blando.

Esempio:interval training-460

– Correte per 5 minuti a ritmo moderato.

– Effettuate uno scatto di 20 secondi quindi tornate al ritmo blando.

– Ripetete il ciclo fino ad effettuare 5 sessioni complete.

 

Questi sono solo alcuni metodi di allenamento che vi permetteranno di avere grandi risultati.

Se volete apprendere altri metodi di allenamento per migliorare la forma fisica nel vostro tennis, contattatemi e sarò felice di aiutarvi.

Nel prossimo blog vi illustrerò come migliorare forza e potenza.

Riguardo Daniele Bertaggia

Daniele Bertaggia
La mia missione è quella di diventare un punto di riferimento per le persone che intendono mettersi in forma nel rispetto della salute: per coloro che desiderano semplicemente perdere peso, per gli sportivi che vogliano migliorare le performance nello sport che praticano, per tutte le persone che vogliono migliorare le proprie condizioni psico-fisiche in modo assolutamente naturale.

Potrebbe Interessarti Anche

EMANUELE BRUTTI STORIA DI UN CAMPIONE

Emanuele Brutti è nato il 01 Maggio 1971, in un giorno di festa, la Festa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *