Home » Mangia » Colazione da Re, ma se non ho fame?

Colazione da Re, ma se non ho fame?

reginaSpesso avrete sentito dire che la colazione è il pasto più importante della giornata e un famoso detto propone di fare una colazione da re, un pranzo da principe e una cena da povero.

Fare una colazione ricca e bilanciata è una buona abitudine a cui sempre più persone rinunciano, per problemi di tempo, perchè preferiscono dormire fino all’ultimo minuto la mattina, perchè odiano spadellare appena svegli o semplicemente perchè al risveglio non riescono proprio ad avere appetito!

Niente di più facile a dirsi, ma in pratica?

Molte persone lamentano di non riuscire ad avere appetito appena si svegliano, riescono solo a bere un caffè e poi di corsa al lavoro o a scuola!

Bere solo un caffè al mattino non è la soluzione ottimale per il nostro organismo, dopo il digiuno notturno abbiamo sicuramente bisogno di elementi nutritivi sia per il vigore fisico che psicologico.

Una buona abitudine per cercare di avere appetito al mattino sarebbe proprio quella di consumare una cena leggera: un pasto serale di minor quantità e maggiore digeribilità predispone ad un riposo notturno più profondo e getta le basi per un risveglio più vivace e con appetito!

Inoltre il segreto sta nel cercare di scegliere la colazione più adatta a noi, con i “cibi giusti” quelli cioè che ci permettono di unire la digeribilità, il gusto e la nutrienza.

La colazione ideale dovrebbe prevedere una fonte proteica, dei glucidi complessi a basso indice glicemico, della fibra e dei grassi (vanno bene anche saturi in quanto stimolano la produzione di testosterone, ma con moderazione).

extra_114907_PROINO_GEYMAQuali alimenti scegliere?

Per le fonti proteiche sicuramente le uova, visto l’alto valore biologico delle proteine, sono tra gli alimenti migliori che si possono scegliere, cercando di privilegiare gli albumi.

Non tutti però sono felici di mangiare uova al mattino, in questo caso la fonte proteica potrebbe derivare da una tazza di latte parzialmente scremato o scremato (sempre che non siate intolleranti al lattosio), oppure dello yogurt, delle proteine in polvere, dell’affettato o del formaggio.

Per le fonti di carboidrati e fibra: cereali integrali, fiocchi di avena, pane integrale, fette biscottate integrali, miele o marmellate senza zucchero, frutta, spremuta, ecc.

Le fonti di grassi potrebbero prevedere del burro, del tuorlo d’uovo, dell’olio di oliva extravergine o della frutta secca.

Gradualmente potreste scoprire che con la colazione da re il vostro fisico ha una marcia in più, evitereste il classico vuoto di stomaco di metà mattina che spesso fa ricorrere a caffè zuccherati, brioche, dolcetti industriali, ecc., tutti cibi ad alto indice glicemico, poveri dal punto di vista nutritivo ma soprattutto ipercalorici.

Fare una colazione da re può sembrare difficile, ma come tutte le cose richiede solo gradualità e impegno; inoltre se avete deciso di stare in forma è un “must” a cui non potrete rinunciare!

Riguardo Daniele Bertaggia

Daniele Bertaggia
La mia missione è quella di diventare un punto di riferimento per le persone che intendono mettersi in forma nel rispetto della salute: per coloro che desiderano semplicemente perdere peso, per gli sportivi che vogliano migliorare le performance nello sport che praticano, per tutte le persone che vogliono migliorare le proprie condizioni psico-fisiche in modo assolutamente naturale.

Potrebbe Interessarti Anche

Macronutrienti: facciamo il Diario Alimentare

Come compilare un diario alimentare con dei macronutrienti assegnati? PREMESSA La Dieta Flessibile o IIFYM …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *